Ai fini del riconoscimento o dell’esclusione del fatto di lieve entità ex art. 73, co. 5, D.P.R. 309/90, è necessaria la valutazione complessiva degli indici elencati dalla disposizione in parola. Solo poi all’esito della valutazione globale di tutti gli indici che determinano il profilo tipico...

In tema di reati fallimentari, l’art. 216, co. 1, n. 2, L.F. configura due distinte ipotesi di bancarotta fraudolenta documentale. La prima consiste nella sottrazione, distruzione o falsificazione delle scritture ed è caratterizzata dal dolo specifico di procurare a sé o ad altri un ingiusto...

Nella fattispecie di guida in stato di ebbrezza sussiste l’obbligo di previo avviso al conducente coinvolto in un incidente stradale di farsi assistere da un difensore di fiducia (ai sensi degli articoli 356 del codice penale e 114 delle disposizioni di attuazione al codice di...

La chiamata in correità o in reità non può di per sé solo costituire prova piena della responsabilità e necessita di riscontri, che possono essere costituiti da qualsiasi elemento o dato probatorio, sia rappresentativo che logico, a condizione che sia indipendente, potendosi quindi risolvere in...

L’udienza preliminare si celebra innanzi al G.U.P., ed ha la funzione di assicurare che il Giudice controlli la legittimità e il merito della richiesta di rinvio a giudizio formulata dal P.M. . Oltre a ciò, può fungere da sede di definizione anticipata del procedimento, potendo il...

Messa in vendita di un bene su Ebay di un bene non consegnato all’acquirente nonostante il pagamento del prezzo: è truffa contrattuale. Lo ha precisato la Corte di Cassazione, precisando che integra la condotta fraudolenta prevista dall’art. 640 c.p. quella di chi si accredita sul...

Il cosiddetto ‘saluto romano’ o ‘saluto fascista’ (anche quando accompagnato dall’espressione ‘presenti e ne siamo fieri’) costituisce una manifestazione esteriore propria o usuale di organizzazioni o gruppi indicati nel decreto legge 122/1993, recante misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica o religiosa, ed è...

Il potere officioso del giudice di disporre l’assunzione di nuovi mezzi di prova, esercitato nel perseguimento dell’interesse della ricerca della verità in vista della punizione delle condotte penalmente sanzionate, non trova limitazione nel potere dispositivo delle parti processuali; è esercitabile anche per l’assunzione di prove...

L’informazione di garanzia è l’atto con il quale il P.M. informa l’indagato dell’addebito provvisorio mosso, delle norme di Legge che si intendono violate, della data e del luogo del fatto assunto come criminoso con il contestuale invito a nominare un difensore di fiducia. La notifica dell’avviso...

Nel delitto di atti persecutori, l’elemento soggettivo è integrato dal dolo generico, che consiste nella volontà di porre in essere le condotte di minaccia e molestia nella consapevolezza della idoneità delle medesime alla produzione di uno degli eventi alternativamente previsti dalla norma incriminatrice, e che,...