Studio Cuomo | News
Lo studio Cuomo & partners fornisce consulenza stragiudiziale ed assistenza e difesa giudiziale in materia penale. Lo studio nasce nel 2012 con sede a Napoli, dalla confluenza delle esperienze professionali maturate dal fondatore, l’avv. Dario Cuomo, nell’ambito del diritto e della procedura penale.
Studio, Legale, Cuomo, Napoli, Avvocato, Avvocati, Consulenza, Dario
249
archive,category,category-news,category-249,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Nella fattispecie di guida in stato di ebbrezza sussiste l’obbligo di previo avviso al conducente coinvolto in un incidente stradale di farsi assistere da un difensore di fiducia (ai sensi degli articoli 356 del codice penale e 114 delle disposizioni di attuazione al codice di...

Nel delitto di atti persecutori, l’elemento soggettivo è integrato dal dolo generico, che consiste nella volontà di porre in essere le condotte di minaccia e molestia nella consapevolezza della idoneità delle medesime alla produzione di uno degli eventi alternativamente previsti dalla norma incriminatrice, e che,...

La circostanza aggravante dei futili motivi sussiste ove la determinazione criminosa sia stata indotta da uno stimolo esterno di tale lievità, banalità e sproporzione, rispetto alla gravità del reato, da apparire, secondo il comune modo di sentire, assolutamente insufficiente a provocare l’azione criminosa e da...

Risponde di peculato il rappresentante di una società esercente l’attività alberghiera che ometta di versare al Comune la tassa di soggiorno. La crisi di liquidità della società, intervenuta al momento della scadenza del versamento della tassa di soggiorno, non ha efficacia scusante, a meno che...

Il reato di aiuto al suicidio (art. 580 c.p.) non è incostituzionale, in quanto funzionale alla tutela del diritto alla vita, specialmente di persone che potrebbero essere indotte ad una scelta estrema ed irreparabile da condizioni di debolezza e vulnerabilità. Queste esigenze di tutela vengono...

In tema di reati fallimentari, è configurabile il concorso del reato di bancarotta fraudolenta da parte di persona estranea al fallimento ove si accerti, quanto all’elemento soggettivo, la volontarietà della condotta dell’extraneus di apporto a quella dell’intraneus, con la consapevolezza che essa determina un depauperamento...

Azione di contenimento durata pochi secondi realizzata da un agente di Polizia nei confronti di un manifestante: non sussiste la violenza privata. Lo ha precisato la V Sezione della Corte di Cassazione, evidenziando che, per l’integrazione del delitto di violenza privata, è necessario che la...

Nell’ipotesi di riforma in senso assolutorio di una sentenza di condanna, il Giudice di appello non ha l’obbligo di rinnovare l’istruzione dibattimentale mediante l’esame dei soggetti che hanno reso dichiarazioni ritenute decisive ai fini della condanna di I grado. Tuttavia, la Corte di Appello, previa,...

La diversità di sostanze stupefacenti oggetto della condotta non è di per sé ostativa alla configurabilità del reato di cui all’art. 73, co. 5, D.P.R. 309/90, in quanto è necessario procedere ad una valutazione complessiva degli elementi della fattispecie concreta selezionati in relazione a tutti...

Per la configurabilità del tentativo rilevano non solo gli atti esecutivi veri e propri, ma anche quegli atti che, pur classificabili come preparatori, facciano fondatamente ritenere che l’agente, avendo definitivamente approntato il piano criminoso in ogni dettaglio, abbia iniziato ad attuarlo, che l’azione abbia la...