In tema di stalking, la pubblicazione di post meramente canzonatori ed irridenti su una pagina Facebook accessibile a chiunque non integra la condotta degli atti persecutori di cui all’art. 612 bis c.p., mancando il requisito dell’invasività inevitabile connessa all’invio di messaggi ‘privati’ (mediante sms, telefonate,...

In tema di stalking, la pubblicazione di post meramente canzonatori ed irridenti su una pagina Facebook accessibile a chiunque non integra la condotta degli atti persecutori di cui all’art. 612 bis c.p., mancando il requisito dell’invasività inevitabile connessa all’invio di messaggi ‘privati’ (mediante sms, telefonate,...